• Pubblicata il:
  • Autore: ME STESSA
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: ME STESSA
  • Categoria: Racconti orge

MOLLY ERA UNA GRAN FIGA – 6^ parte

Il suo sfintere rosa iniziava ad avere dei crampi. Alla fine, era riuscito a penetrare completamente. Poi l'ha tirato fuori, ma solo per tornare di nuovo dentro, questa volta più facilmente. E ancora, ancora, a un ritmo crescente. Il dolore sembrava essersene andato, rimaneva solo un po' di fastidio, mentre il tipo nel suo culo non si fermava affatto. Come un asino, la penetrava con colpi che scuotevano il suo corpo ad ogni mossa, facendole ballare violentemente le tette. All'improvviso, YYYYY ha staccato il suo cazzo e ha abbassato la testa. Sembrava perplesso, forse pentito, aveva gli occhi lucidi. XXXXX l'ha immediatamente recuperato parlandogli all'orecchio . Così il suo amico ha ripreso i fianchi di Molly con entrambe le mani e ha riaffondato il suo cazzo, ricominciando a scoparla con ancora più vigore. Ormai Molly gemeva e ridacchiava di piacere. Non gli importava più di essere stata scopata da due uomini a lei sconosciuti, si lasciava andare, sperando che tutto questo non finisse . Malgrado lo schifo e il dolore, ha avvertito un orgasmo mostruoso che l'avvolgeva. Ha iniziato a tremare e ad avere degli spasmi involontari. Un immenso piacere che partiva dal suo ano è esploso nel suo cervello. YYYYY non si era più fermato neanche per un secondo e, stavolta, lei si è morsa le labbra fino a sanguinare. Anche YYYYY ha sospirato strizzandole le tette ed eiaculandole nel culo. Poi si è ritirato come l'altro sul sedile davanti. L'orgasmo non voluto l'ha travolta. Con un ultimo grido ha perso conoscenza. Dopo un tempo imprecisato, Molly si è risvegliata lentamente, ma si e ritrovata ancora imprigionata in un crudele sandwich, una doppia penetrazione tra i due. Sentiva l'ano e la figa pieni di carne dura che la scopava senza ritegno e il rumore dello scroto di XXXXX che le schiaffeggiava il perineo. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!